Poetry

Poesia e Musica, e Arte Visiva,Pittura , Teatro......

domenica 13 gennaio 2013

SOLILOQUI NOTTURNI




In molti attendevano con ansia che Silvio Berlusconi scendesse nell’arena di servizio pubblico ma a me, ad intuito, sembrava che chi non avesse niente da perdere e tutto da guadagnare fosse proprio lui : l’eclettico bugiardo, Alì  Babà con le sue 40 olgettine….
Da subito mi sono accorto che il programma televisivo non sembrava più un momento di approfondimento politico, quanto piuttosto una sorta di avanspettacolo con velleità giornalistiche, una roba che sembrava fosse fatta apposta per favorire il cavaliere….
Certo è facile giudicare a posteriori e non voglio credere che l’intento di Santoro sia solo quello di fare audience stellari, sta di fatto che l’impressione generale che ricavava l’utente un po’scazzato e distratto (com’ero io) era di un Berlusca combattivo e pimpante e di un contraddittorio un po’ moscio che sembrava recitare un copione, neanche imparato tanto bene a memoria.
Eh si, perché tutto si puo’ dire del nonnetto di Arcore, salvo che non sia assolutamente padrone del mezzo televisivo e faccia scaturire dalla sua faretra, bugie improvvisate rapide come frecce e spettacolari come i botti di capodanno!
Premesso che i botti fossero al 99% balle spaziali conclamate, tuttavia, apparevano credibili all’orecchio disattento…
Insomma, la tanto attesa arena, non ha visto combattimenti di gladiatori , ma risentiva di una vistosa mancanza di testosterone in coloro che incalzavano il “caimano”, il quale, se sottovalutato, si rivela essere un predatore mediatico insaziabile.
L’altra pessima notizia: la contraffazione dei loghi dei partiti. L’ennesima vigliaccata dell’ultim’ora….
Se queste torbide manovre inficiassero le legittime possibilità del gioco democratico la situazione potrebbe degenerare con sviluppi inprevedibili.